logo foodandgoodlife
Cerca
Estratto di frutta e verdura

Estratto di frutta e verdura: fa bene o fa male?

Estratto di frutta e verdura: fa bene o fa male? Scopriamolo!

Cos’è un estratto? Un estratto di frutta o verdura è un succo ottenuto tramite il processo di estrazione, ovvero esercitando unicamente una pressione sul frutto o sull’ortaggio che si desidera. Il risultato è una bevanda ricca di nutrienti e con un ulteriore vantaggio: la facile e veloce digeribilità.

Ma qual’è l’elettrodomestico migliore per fare un buon succo? Meglio l’estrattore o la centrifuga? Fa davvero bene alla salute bere un succo o estratto di frutta e verdura? Ora lo scopriremo insieme.

Estratto di frutta e verdura
Estratto di frutta e verdura: fa bene o fa male?

Sugli estratti c’è molta confusione e opinioni discordanti. Molti consigliano gli estratti o le centrifughe di frutta e verdura ma c’è anche chi le sconsiglia perché convinto che si debba mangiare il prodotto nella sua interezza, con le sue fibre e per non esagerare con la frutta.

Gli estratti di frutta e verdura, a differenza del consumo di frutta e verdura intere, è vero che tendono a contenere meno fibre. Durante il processo di estrazione, le fibre solide presenti nella frutta e nella verdura vengono separate dai succhi. Ciò significa che gli estratti sono più concentrati in termini di nutrienti, ma come già detto contengono meno fibre rispetto a quando si consumano frutta e verdura intere.

Per compensare o assumere le fibre che l’estratto ha in minime quantità basta inserire nei vari pasti della giornata anche delle verdure, ortaggi, insalate miste e semi oleosi.

I benefici degli estratti di frutta e verdura sono tantissimi, e sono anche ben tollerati da chi ha un intestino irritabile. Ma ci sono tre cose importanti da tenere presente:

  1. Usare un estrattore e non una centrifuga;
  2. Usare se possibile verdura e frutta di stagione, biologica o non trattata;
  3. Aggiungere poca frutta e più verdura o anche solo verdure e ortaggi per non esagerare con gli zuccheri contenuti nella frutta.

Da dove nasce l’estratto di frutta e verdura?

Max Gerson, un medico tedesco, è noto per aver sviluppato un approccio terapeutico chiamato “terapia Gerson” che include l’uso di estratti di frutta e verdura come parte integrante del regime alimentare.

Max Gerson ha sviluppato “la terapia Gerson” negli anni ’20 e ’30 del XX secolo come approccio alternativo per il trattamento di diverse malattie, in particolare il cancro. Il suo approccio si basa sull’idea che una dieta ricca di nutrienti, principalmente a base di frutta e verdura, può stimolare il sistema immunitario, eliminare le tossine e aiutare il corpo a guarire.

Nel regime alimentare di Gerson, i pazienti consumano grandi quantità di estratti di frutta e verdura freschi, che vengono bevuti frequentemente durante il giorno. Gerson riteneva, e questo è confermato da molte ricerche recenti, che gli estratti fossero ricchi di enzimi, sali minerali e altri nutrienti che potessero sostenere la disintossicazione del corpo e migliorare la salute.

Sebbene la terapia Gerson abbia avuto un seguito, attirato molta l’attenzione nel corso degli anni, e abbia avuto testimonianze positive da parte di alcune persone che affermano di aver ottenuto benefici dal suo utilizzo non ha avuto un consenso scientifico sulla sua efficacia come trattamento per il cancro o altre malattie.

Nonostante le controversie e la mancanza di evidenze scientifiche, ci sono ancora persone che scelgono di seguire la terapia Gerson o di applicarla come parte del loro approccio terapeutico.

Alcune cliniche offrono ancora la terapia Gerson come opzione di trattamento. Queste strutture sostengono di avere esperienze positive e testimonianze di successo dei loro pazienti, che affermano di aver tratto beneficio dalla terapia Gerson.

In ogni caso ad oggi gli estratti sono alla base di una corretta alimentazione ed è spesso consigliato inserirli nella propria alimentazione o nutrizione soprattuto per chi mangia poca o niente frutta e verdura. L’unico accorgimento sarà quello di usare meno frutta e più verdura, verdure a foglia verde e ortaggi.

Estratti di frutta e verdura benefici

Come abbiamo già anticipato gli estratti costituiscono dei fluidi ricchi di nutrienti che apportano tantissima energia, ci rigenerano, sono rinfrescanti e hanno un effetto detox.

La ricarica energetica avviene poiché sia la frutta che le verdure crude possiedono un campo bio-elettrico che cede carica al nostro organismo, come una vera e propria pila.

Se gli ingredienti sono di buona qualità e usiamo poca frutta bio sono tutti un concentrato di salute per il nostro corpo. Già dopo 3-4 giorni vedremo la nostra pelle migliorare, più luminosa e tonica.

L’estratto è un’alimento alcalino che può aiutare il nostro corpo a ridurre l’acidosi causata da un’alimentazione ricca di prodotti raffinati, a base di zucchero e farine.

Esistono estratti di frutta e verdura energizzanti ma anche combinazioni particolari in estratti di frutta e verdura dimagranti che vanno a favorire il metabolismo, insomma i benefici sono davvero tantissimi.

Ecco i benefici dell’estratto di frutta e verdura

  • Rinforzano il sistema immunitario e difendono il corpo dai radicali liberi;
  • Donano maggior energia.
  • Sazietà. Grazie ai nutrienti danno un senso di sazietà, appagano il palato, sono un vero e proprio piacere in estate e come sostituto degli aperitivi poco sani.
  •  Idratazione. Apportano liquidi all’organismo e anche la pelle ne gioverà;
  •  Digestione e regolarità intestinale. Sono di facile digeribilità e regolarizzano l’intestino;
  •  Buon apporto di nutrienti. Sono pieni di vitamine, minerali, antiossidanti, enzimi e molto altro;
  •  Giornata detox. Sono una valida alternativa per sostituire un pasto (es. a colazione) una o due volte a settimana come giornata detox; o dopo aver consumato pasti importanti e ricchi.
  •  Facilità di assorbimento.Possono essere assimilati a qualsiasi età grazie alla loro forma liquida;
  •  Alcalino. Sono pieni di clorofilla e quindi hanno un effetto alcalinizzante e rilassante;
  •  Detox. Favoriscono la disintossicazione;
  •  Hanno effetti benefici sul metabolismo e favoriscono la termogenesi. Hanno un basso contenuto calorico rispetto alle bevande zuccherate. Alcuni ingredienti, come lo zenzero o il peperoncino di Cayenna, hanno un effetto termogenico, cioè aumentano la produzione di calore nel corpo e il consumo energetico.
  • Anti-aging. Grazie ai nutrienti, all’idratazione e agli antiossidanti apportano giovamento a pelle e capelli, potremmo definirlo quasi un effetto anti-età.
  • L’estratto di frutta e verdura contribuisce a ridurre l’infiammazione.

A cosa serve l’estrattore e quale acquistare?

L’estrattore è un elettrodomestico che utilizza una tecnologia a basso numero di giri per estrarre il succo di frutta e ortaggi a freddo senza compromettere i nutrienti.

Un buon estrattore di succo di qualità avrà un numero di giri al minuto (RPM) basso, generalmente compreso tra 40-60 RPM.

La velocità di estrazione dei succhi più bassa è preferibile perché riduce l’ossidazione del prodotto e la perdita di nutrienti durante il processo di estrazione del succo. Inoltre, gli estrattori a bassa velocità contribuiscono a produrre un succo di migliore qualità, con meno schiuma e polpa.

Un RPM più basso permette anche di ottenere un rendimento più elevato, in quanto consente all’estrattore di estrarre una maggiore quantità di succo dalle frutta e verdura.

Il migliore è quello a 40-45 giri, al massimo fino a 60 giri ma non di più!

L’estrattore di succo, a differenza della centrifuga, lavora a freddo e oltre a non compromettere i nutrienti non ossida gli ingredienti così da mantenere le proprietà e il colore fresco e naturale di frutta e verdura.

La centrifuga favorisce l’ossidazione…Quando qualcosa si ossida, sta fondamentalmente subendo un cambiamento chimico. Esempio: una mela lasciata all’aria aperta per un po’ di tempo subisce un processo di ossidazione e inizia a scurirsi. Questo accade perché gli elementi nella mela stanno perdendo gli elettroni e si combinano con l’ossigeno dell’aria.

L’ossidazione può influire sulla stabilità e sulla disponibilità di alcuni nutrienti. Gli antiossidanti contenuti nella frutta e nella verdura, ad esempio, possono essere sensibili all’ossidazione e possono perdere parte delle loro proprietà benefiche. Questo può accadere in ogni caso se l’estratto non viene consumato subito.

L’utilizzo di un estrattore è indispensabile per la preparazione dei nostri estratti salutari, ormai necessari per uno stile di vita healthy, cioè sano e naturale. E se qualcuno ancora oggi vi consiglia la centrifuga perché costa meno significa che non ha approfondito bene l’argomento.

Ricordate:”dobbiamo sempre trarre il meglio da ciò che mangiamo”!

Per chi ha ricevuto un piano nutrizionale con una giornata detox o che includa i succhi fatti in casa questo elettrodomestico è davvero fondamentale. A un certo punto sentirete proprio il bisogno di bere un succo o estratto di frutta e verdura o di sola verdura. Vi lascio alcune indicazioni sull’acquisto alla fine dell’articolo.

Estratto di frutta e verdura: cosa è meglio la centrifuga o l’estrattore?

Entrambi gli elettrodomestici consentono di ottenere succhi di frutta e verdura, ma la differenza consiste nel procedimento applicato. La centrifuga, come dice il nome stesso, sfrutta la forza centrifuga con delle
rotazioni ad altissime velocità che separano il succo dalla polpa.

L’estrattore, invece, lavorando a basse velocità ci consente di ottenere più succo (circa il 20-30% in più) e di non surriscaldare gli alimenti. Produce meno scarto.

In sostanza il migliore tra i due è certamente l’estrattore. Il prezzo di vendita è un pò più alto, ma ne vale la pena se consideriamo che i succhi prodotti andranno a nutrire il nostro organismo.

Estratto di frutta e verdura: quali sono gli ingredienti benefici?

Ad ognuno il proprio estratto! Ebbene sì, ognuno di noi può personalizzare il proprio estratto in base ai propri gusti, alle carenze nutritive o alle patologie in corso: risulterà un alleato fantastico di cui non potremo più fare a meno.

Se gli ingredienti sono di buona qualità e usiamo poca frutta bio sono tutti un concentrato di salute per il nostro corpo. Già dopo 3-4 giorni vedremo già i primi benefici.

Ad esempio se si hanno problemi di colesterolo l’estratto di verdura più indicato è quello di carota o con carote e altri ortaggi o verdura. Oltre a ridurre i livelli di colesterolo aiuta il fegato a depurarsi. È un valido alleato anche per il cuore e la vista, oltre a rinforzare le difese immunitarie. Ultimi ma non meno importanti sono i benefici che apporta alla nostra pelle e ai capelli.

Se invece si soffre di disturbi digestivi l’estratto ideale è quello di sedano. Riesce ad alleviare le problematiche relative alla digestione e guarisce l’intestino. Ottimo anche per bilanciare la pressione sanguigna, il peso, la funzionalità delle ghiandole surrenali e la glicemia. Ha un gusto un pò particolare che può non piacere a tutti.

Per la glicemia gli esperti consigliano di prediligere soprattutto estratti di verdura e ortaggi, al massimo con poca frutta e più verdura per tenere a bada i picchi glicemici e l’insulina.

Infine per chi ha problemi di anemia la rapa rossa è un ottimo rimedio. Personalmente la uso spesso. Basta aggiungerla come ingrediente ai propri estratti per avere da subito un notevole aumento di energia e ovviamente di globuli rossi. Viene definita infatti la “botte di ferro” soprattutto per chi è anemico e non ama mangiare carne rossa. È preferibile usarla cruda, solo in mancanza di quella cruda allora si può acquistare la rapa rossa precotta e confezionata che si trova in tutti i supermercati. Abbinatela sempre a del limone non trattato in modo da poter usare anche la sua scorza nell’estratto.

Clorofilla: benefici per la salute

La clorofilla negli estratti di verdura e frutta: scopriamo quali sono i suoi benefici per la salute.

La clorofilla è il pigmento verde presente nelle piante. È una sostanza straordinaria che offre numerosi vantaggi per la nostra salute. È fortemente alcalinizzante. Quando consumiamo estratti di frutta e verdura ricchi di clorofilla, possiamo godere di una serie di benefici per il nostro benessere. In questo articolo vediamo quali sono i benefici della clorofilla e come aggiungere gli estratti nella nostra dieta può essere un modo efficace per beneficiarne.

Ha potere antiossidante: La clorofilla è nota per le sue proprietà antiossidanti. Agisce contro i radicali liberi e può aiutare a proteggere le nostre cellule dai danni ossidativi. Può ridurre l’infiammazione e potenzialmente abbassare il rischio di malattie croniche come il cancro e le malattie cardiache.

Supporta il nostro sistema immunitario: La clorofilla svolge un ruolo importante nel sostenere il sistema immunitario. Le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti possono contribuire a rafforzare le difese del nostro corpo, aiutandolo a combattere malattie e infezioni.

Benefici digestivi: La clorofilla è nota per favorire una buona salute digestiva. Può aiutare a migliorare la digestione, ridurre l’infiammazione dell’intestino e favorire l’equilibrio della flora intestinale. Ciò può contribuire a una migliore assimilazione dei nutrienti e a una maggiore regolarità intestinale.

Effetto Detox: Aiuta a depurare il fegato e migliora il drenaggio dei liquidi.

La clorofilla è in grado di aumentare l’ossigenazione delle nostre cellule, ha una struttura simile all’emoglobina e per questo è molto benefica in caso di anemia. Se associata alla rapa rossa è ancora più potente il suo beneficio.

Dove si trova la clorofilla? In tutte le foglie verdi, insalate, sedano, foglie delle rape rosse, etc…

Nel preparare il nostro succo le foglie verdi andranno alternate a frutta e verdura per non intasare l’estrattore.

Zuccheri della frutta e nell’estratto di frutta: una guida completa per superare le paure e scoprirne i benefici

Molte persone si preoccupano degli zuccheri presenti nella frutta per diverse ragioni.

Contenuto di zuccheri naturali: La frutta contiene naturalmente zuccheri come il fruttosio, che possono aumentare i livelli di zucchero nel sangue quando consumati in grandi quantità. Alcune persone possono preoccuparsi dell’impatto di questi zuccheri sulla loro glicemia o sul controllo del peso. In questo articolo parliamo di 1 frutto al giorno, scegliamo frutta poco dolce e assumiamo l’estratto con frutta entro la mattinata.

Diete a basso contenuto di carboidrati: Le diete a basso contenuto di carboidrati, come la dieta chetogenica o la dieta low carb, richiedono un basso consumo di carboidrati, inclusi gli zuccheri della frutta. Le persone che seguono la dieta low carb o la Chetogenica limitano l’assunzione di frutta per mantenere un basso apporto di carboidrati.

Qui nell’articolo parliamo di un solo frutto al giorno, per la dieta chetogenica possiamo scegliere anche solo frutti rossi e verdure o ortaggi per il nostro estratto.

Chi invece ha paura degli zuccheri della frutta può aggiungere al proprio estratto dell’olio di cocco o del latte di cocco che sono una fonte di grassi sani.

Questi grassi sani possono aiutare ad aumentare la sazietà e a rallentare l’assorbimento degli zuccheri nel corpo, contribuendo a mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue. Personalmente non li aggiungo ma ognuno valuterà in base alle indicazioni del proprio piano nutrizionale e problematiche individuali.

Consideriamo alcuni punti importanti sugli zuccheri della frutta nell’estratto

Gli zuccheri presenti nella frutta sono naturali e vengono accompagnati da una serie di nutrienti benefici come vitamine, minerali, fibre e antiossidanti.

La frutta consumata all’interno di una dieta sana, naturale e a basso contenuto di carboidrati fornisce numerosi benefici per la salute. Come la prevenzione di malattie croniche, supporta il nostro sistema immunitario, dà energia e migliora la digestione.

L’estratto di frutta e verdura o sola verdura e ortaggi essendo essa una bevanda alcalina va ad abbassare l’acidità del nostro corpo, e ricordiamo che avere un ph acido può essere fonte di malattia, e inoltre migliora la digestione.

Il consumo di frutta dovrebbe essere personalizzato in base alle esigenze e alle preferenze individuali, compresi fattori come la salute, il livello di attività fisica e gli obiettivi dietetici.

Estratti di frutta e verdura ricette

  • 1 mela, 2 carote, 1 stelo di sedano con le foglie, finocchio, mezzo limone bio.
  • 1 arancia, mezza rapa rossa fresca, sedano, finocchio, zenzero.
  • 1 arancia, 3 carote, 1 limone piccolo bio (piacerà anche ai più piccoli)
  • 1 Mela, 4 carote e mezzo limone (piacerà anche ai più piccoli)
  • 1 mela, due manciate di spinaci freschi, 1 limone.
  • 1 Melograno, mezzo limone e un pezzetto di zenzero; (mezza mela per addolcire se desiderato).
  • Ananas, finocchio, zenzero e carota.
  • Melograno con poco limone o un pezzetto di zenzero facoltativo.
  • Estratto di solo carota o solo sedano.
  • Mela, limone e cetrioli.
  • Carote, rapa rossa e limone.
  • 2 Carote, 1 rapa rossa, mezzo limone, un pezzetto di zenzero, un pò di ananas o altra frutta poco zuccherina (ricetta preferita dalla mia amica Vania che è un amante degli estratti).
  • 1 finocchio, 1 mela, 1 gambo di sedano con foglie e un pezzetto di zenzero o mezzo limone bio.
  • Estratto estivo rinfrescante: anguria, lime e menta
  • Succo tropicale: ananas, cocco e lime o limone.

Estratto verde di sola verdura adatto per il pomeriggio e pre-pasto

  • Estratto verde: Cetriolo, sedano, carote, tre foglie di insalata o una manciata di spinaci freschi e limone bio.
  • Sedano, carote/finocchio e limone.
  • Finocchio, carote, sedano con foglie e limone.
  • Estratto anti anemico: 1 rapa rossa, due manciate spinaci freschi, 1 finocchio o due carote, mezzo limone non trattato con tutta la buccia;
  • Pomodoro o foglie di rapa rossa, finocchio, carote.
  • Carote, rapa rossa, limone e finocchio.
  • Finocchio, sedano, cetriolo.

Estratto per dieta keto

  • Estratto Verde: Un pugno di spinaci freschi, 1 cetriolo, due steli di sedano con foglie, un pezzetto di zenzero di circa 2 cm, mezzo lime senza buccia o mezzo limone bio.
  • Estratto Detox: mezzo finocchio grande, una costa di sedano con foglie, 1 cetriolo, 1/4 di limone non trattato con scorza.
  • Estratto Energizzante: una manciata di fragole, 1 lime senza buccia o mezzo limone bio non trattato, 1 pezzetto di zenzero circa 2 cm., uno stelo di sedano, mezzo bicchiere bicchiere di acqua di cocco o un pezzetto di cocco fresco.
  • Estratto Esotico: 3/4 pezzi di cocco fresco, il succo di un lime, un pezzetto di zenzero, acqua di cocco q.b.
  • Estratto Digestivo: mezzo finocchio, 2 steli di sedano con foglie, un pezzetto di zenzero, 1/4 di limone bio.

Per restare sempre aggiornati nulle novità del blog, sui nuovi articoli e sulle ultime ricette seguitemi sui Social qui sotto indicati: (clicca sulle parole colorate)

  1. Instagram @food_n_goodlife
  2. Facebook pagina potete seguirmi su Food and good life
  3. Gruppo Facebook Le mie ricette low carb, keto, paleo, life120 e senza glutine”.
  4. Sul canale YouTube dove a breve aggiungerò dei video sulla lista della spesa per la dieta low carb, keto e senza glutine, i prodotti migliori da acquistare e dove spendere meno.
  5. Telegram gruppo Food and good life

Come dolce low carb vi consiglio di provare i tartufini keto vegani senza cottura, facili da fare e si preparano in anticipo.

Consigli per gli acquisti:

    • Estrattore a 45 giri

  • Erba d’orzo in alternativa agli estratti verdi ricchi di clorofilla e per chi non ha l’estrattore

Per non ossidare frutta, verdura e alimenti vari vi consiglio di usare questo tipo di coltelli. Non sono molto cari ma sono, direi, indispensabili per preservare la qualità dei nostri alimenti.

Buona preparazione e good life!

Mary Geloso

Disclaimer * Questo articolo nasce da ricerche e approfondimenti indipendenti. Si raccomanda sempre di consultare il proprio medico o un professionista sanitario qualificato per un’adeguata valutazione e trattamento medico basato su evidenze scientifiche. È importante discutere apertamente con il proprio medico riguardo alle scelte terapeutiche e valutare attentamente i potenziali benefici, i rischi e le alternative disponibili. Ciò che faccio personalmente è mostrare le ricerche correlate e i relativi benefici che ne ho tratto… Quasi sempre il mio medico dice di continuare così visti gli enormi benefici ricevuti da questo nuovo stile di vita.

10 risposte

  1. Davvero interessante. Anche se già uso l’estrattore le tue informazioni mi sono state davvero utili. Grazie per le ricette dei succhi che proverò sin da subito.

    1. Grazie mille carisssima… E grazie per il tuo costante supporto. Allora attendo il tuo parere sulle varie ricette che sono nell’articolo. Ho aggiunto anche la ricetta che fai sempre!!! A presto! Baci!

    1. Ma graziee!! Sono davvero felice che ti siano utili i miei articoli! Gli estratti sono una cosa fantastica! Ci sentiamo presto! Buona giornata.

  2. Grazie mille Mary, sono nuova del gruppo ma con tanta voglia di imparare e applicare sul campo quanto ho appreso. Ho acquistato l’estrattore e non mancherò di fare le meravigliose ricette da te pubblicate.
    Ancora grazie, preziosissima

    1. Grazie mille per questo bellissimo commento… Mi fa davvero piacere vedere che i miei articoli ti siano utili. Attendo novità da parte tua allora! Baci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corso di Cucina Online Low Carb

Scopri di più

I posti sono limitati!